Skip to Content

Quale vaccino mi verrà somministrato?

La campagna vaccinale si basa sull’uso dei tre vaccini attualmente disponibili: Pfizer, Moderna e Astra Zeneca; quest’ultimo vaccino dall’8 marzo è indicato a tutti i soggetti di età superiore a 18 anni.
L’indicazione del vaccino si basa su due elementi:
necessità di riservare i vaccini Pfizer e Moderna ai soggetti estremamente fragili (le condizioni sono individuate nelle Raccomandazioni ad interim sui gruppi target della vaccinazione anti-SARS-CoV-2/COVID-19 recepito con la DGR 305 del 15/3/2021);
accantonamento delle dosi per la somministrazione dei richiami ai soggetti che hanno ricevuto la prima dose;
disponibilità delle dosi delle diverse tipologie di vaccino
Al punto di vaccinazione il medico valuterà i singoli soggetti per la rilevazione delle condizioni che indicano l’uso di uno specifico vaccino; in mancanza di queste condizioni viene utilizzato il vaccino con maggiore disponibilità.
Naturalmente l’utente accetterà il vaccino proposto con la sottoscrizione del consenso alla vaccinazione e potrà rifiutare ma non scegliere il vaccino.

La mia prenotazione è stata rinviata per la sospensione cautelativa di un vaccino, devo prenotare di nuovo?

No, verranno previste delle sedute vaccinali per recuperare le vaccinazioni rinviate e sarà ricontattato per il nuovo appuntamento.

Per i soggetti di età superiore ad 80 anni che hanno richiesto la vaccinazione domiciliare, quando si avvierà la campagna vaccinale?

La Regione Marche ha sottoscritto uno specifico accordo per garantire l’erogazione della vaccinazione da parte del medico di medicina generale, che potrà dare la propria disponibilità alla vaccinazione.
Il Distretto sanitario garantirà la vaccinazione dei soggetti il cui medico di medicina generale non aderisce all’accordo regionale con la collaborazione degli altri medici di medicina generale.
L’avvio dell’attività verrà avviata appena arriveranno le nuove forniture di vaccino.

Quando inizieranno i vaccini per gli utenti con particolari condizioni di vulnerabilità (come definito nella DGR 305 del 15/3/2021)?

Sulla base della disponibilità del vaccino previsto si avvieranno le chiamate da parte della struttura sanitaria dove il soggetto è in carico o, se è seguito in altre regioni, grazie all’identificazione con il codice di esenzione per patologia, verrà chiamato nel Distretto di residenza. Gli utenti non devono fare nessuna prenotazione.

Quando inizieranno i vaccini per gli utenti disabili?

Il nuovo piano vaccinale nazionale inserisce tra le categorie prioritarie i soggetti disabili, la programmazione della vaccinazione è però condizionata in questa fase dalle forniture di vaccino.
L’attività vaccinale verrà garantita sia per i soggetti a domicilio che per i soggetti assistiti in strutture residenziali e semiresidenziali.

Quando inizieranno le vaccinazioni per la fascia di età 70 – 79 anni e 60 – 69 anni?

La programmazione delle sedute vaccinali per queste fasce di età dipende dalle forniture di vaccino: è presumibile che le sedute vaccinali possano essere avviate nella seconda metà di aprile.

Se dopo la prima dose di vaccino si contrae il virus, cosa si deve fare?

Coloro che sviluppano infezione da SARS-CoV-2 dopo la prima dose di vaccino non devono ricevere la seconda dose e saranno presi in carico per la gestione del richiamo.

Se ho contratto il virus da SARS-CoV-2 posso vaccinarmi?

Si. Per le persone che hanno contratto l’infezione da   SARS-CoV-2 (decorsa in maniera sintomatica o asintomatica) è possibile considerare la somministrazione di un’unica dose di vaccino anti-SARS-CoV-2/COVID-19 se la vaccinazione viene eseguita ad almeno 3 mesi di distanza dalla documentata infezione e preferibilmente entro i 6 mesi dalla stessa.

Mi è saltato l'appuntamento per il vaccino, come lo riprenoto?
Prima di una nuova prenotazione, deve disdire la precedente con le stesse modalità con cui ha prenotato (o tramite portale o tramite numero verde nazionale)
La disdetta deve essere effettuata con lo stesso n. di cellulare inserito al momento della prenotazione.
 
Devo riprenotare il richiamo del vaccino: come faccio?
 Il richiamo non va prenotato in quanto l’appuntamento viene dato al momento della prima somministrazione e non può essere modificato.
 
Sono tra coloro che avrebbero dovuto ricevere la prima dose di Astrazeneca. Il mio appuntamento è stato annullato dalla sospensione dell'Ema. Come mi devo comportare? 
Verrà richiamato per proporre un nuovo appuntamento.
 
Sono già iniziati i richiami con AstraZeneca?
No, perché vengono effettuati tra 78 e 84 gg dalla prima dose.
 
Entro quanto tempo sarà recuperato l'appuntamento saltato?
Entro il mese di marzo
 
Posso scegliere il vaccino?
No, l’indicazione del vaccino è definita dalle regole per l’uso del vaccino nazionali che la Regione ha recepito con la DGR 305 del 15/3/2021.
Al punto di vaccinazione il medico valuterà i singoli soggetti per la rilevazione delle condizioni che indicano l’uso di uno specifico vaccino; in mancanza di queste condizioni viene utilizzato il vaccino con maggiore disponibilità.
Naturalmente l’utente accetterà il vaccino proposto con la sottoscrizione del consenso alla vaccinazione e potrà rifiutare ma non scegliere il vaccino.

Se rifiutassi di vaccinarmi con AstraZeneca che succede?
Non verrà effettuata la vaccinazione e potrà in futuro riprenotare un nuovo appuntamento. Nel momento in cui avrà modo di vaccinarsi c'è la possibilità che le venga proposto lo stesso vaccino, perchè al momento disponibile. La raccomandazione è quella di effettuare la vaccinazione il prima possibile con il vaccino che viene offerto dal servizio regionale.

Se ho problemi di salute chi decide al momento di vaccinarmi se sono o meno compatibile con il vaccino offerto? 
Il soggetto prima della vaccinazione viene valutato da un medico presente nella sede vaccinale.
 
Sono un disabile. Quando potrò vaccinarmi?
Con il nuovo piano vaccinale questa categoria è in priorità e verrà programmata appena verranno confermate le forniture di vaccino.

Sono diabetico. Quando potrò vaccinarmi?
Nell’ambito dei soggetti con diabete ci sono alcuni con forme più gravi che sono inseriti in liste di priorità dei soggetti con particolari condizioni di vulnerabilità (specifica) e saranno chiamati per la vaccinazione dalla struttura che li ha in cura.
 
La categoria dei cosiddetti fragili quali soggetti comprende?  quando potranno vaccinarsi?
Le patologie particolarmente gravi che definiscono le condizioni di estrema fragilità sono stabilite dalle nuove indicazioni nazionali che la Regione Marche ha recepito con la DGR 305 del 15/3/2021.

Il nuovo commissario lo aveva annunciato a Che tempo che fa: "Se ci sono le classi prioritarie che possono utilizzarle bene, sennò si va su classi vicine e sennò chiunque passa va vaccinato". Due giorno dopo ha firmato l'ordinanza che legittima la somministrazione dellle dosi di siero rimanenti a fine giornata a chi sarà disponibile in quel momento. Come è stato recepito l'input del generale figliuolo dal sistema sanitario regionale marchigiano?
Nelle Marche sono state date indicazioni precise sull’uso delle dosi in caso di residui: nella prima fase con la convocazione di riserve e ora con l’indicazione a somministrare il vaccino a soggetti inclusi nelle categorie prioritarie e solo in caso di impossibilità ai volontari della protezione civile che operano nei punti vaccinali.
Si deve considerare che per il vaccino AstraZeneca è possibile completare l’uso del flacone anche il giorno successivo a quello di apertura.
 
C'è chi si propone autonomamente come “riserva”. Un cittadino alle 19 si presenta nel sito vaccinale di residenza e aspetta l'opportunità di usare la dose di vaccino che non è stata somministrata al prenotato per varie ragioni o che non ha trovato un sostituto al prenotato. E' possibile?
No perché l’uso dei residui è codificato, come indicato nella risposta precedente.
 
Se ho un problema particolare a chi posso rivolgermi per avere informazioni?
Per le informazioni è attivo il numero verde regionale 800936677. Se ha bisogno di chiarimenti sui vaccini in relazione al suo stato di salute, è opportuno invece che si rivolga al suo medico curante.
Attenzione a non confondersi con il numero verde nazionale 800.00.99.66 che prende solo prenotazioni per la vaccinazione.

Quali sono i canali per prenotare la vaccinazione?
E’ possibile prenotare attraverso il sistema delle Poste https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it o tramite il numero verde 800.00.99.66., e gli sportelli ATM delle poste.

Quando potrò fare il vaccino dal mio medico di famiglia? Da quale categoria o fascia di età si comincia?
I medici di medicina generale dopo l’apporto dato in coordinamento con i Distretti sanitari per le vaccinazioni nelle residenze per anziani, I medici di medicina generale che hanno aderito all’accordo con la Regione Marche, sono in questa prima fase impegnati nella vaccinazione della popolazione di età superiore agli 80 anni che non possono recarsi ai punti vaccinali e hanno chiesto la vaccinazione domiciliare.

Il mio congiunto potrebbe rientrare nelle categorie per cui è prevista la vaccinazione a domicilio da parte del medico di base ma ho già prenotato la vaccinazione in un punto vaccinale. Come faccio a disdire e cambiare procedura?
Deve disdire la precedente prenotazione con la stesso modalità con cui ha prenotato (o tramite portale o tramite numero verde nazionale) e registrare la nuova richiesta di vaccinazione domiciliare. La disdetta deve essere effettuata con lo stesso n.di cellulare inserito al momento della prenotazione.
 
Da cosa dipende l'avvio della campagna vaccinale per fasce d'età? Quando si potranno fare i vaccini per coloro che rientrano nella fascia d’età tra i 70 e i 79 anni? E per la fascia d’età tra i 60 e 70?
L’avvio delle diverse fasi è legata alle forniture di vaccino e quindi l’ampliamento alle diverse categorie viene pianificato in modo da utilizzare a pieno il vaccino. E’ presumibile che la categoria tra i 70 e i 79 anni possa iniziare la vaccinazione nella seconda metà di aprile.

 

Per ulteriori informazioni è possibile consultare le Faq AIFA.

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l’informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su Accept acconsenti all’uso dei cookie.
Mission